AirGun Zeta
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Air Arms Pro Sport

AIR ARMS PRO SPORT

Quando il custom è di serie
Elegante e bellissima questa carabina springer inglese, che si pone ai vertici della categoria. Air Arms Pro Sport, un esempio unico di progettazione sofisticata, e di soluzioni custom montate su un'arma di serie.
Precedente  
Il grilletto e il meccanismo di scatto
La lama del grilletto ha una forma arcuata, tipica di un'arma da caccia. E' dorato e dona all'insieme un aspetto elegante e raffinato. E' ben protetto da un ponticello di dimensioni e sezione generose, ed ha una regolare forma ovale. Realizzato in alluminio anodizzato nero, è fissato alla meccanica e al calcio tramite due bulloncini a brugola. Il pacchetto di scatto prevede regolazioni del peso di sgancio, e della corsa di primo e secondo tempo. Il peso di scatto è regolato da un grano a brugola posizionato sotto al ponticello, per cui è necessario rimuoverlo per poter effettuare la regolazione. La corsa di primo e secondo tempo è invece gestita da due grani, sempre a brugola, avvitati direttamente sul grilletto, le cui estremità opposte hanno la funzione di punto di contatto di entrata dei due tempi. Di serie lo scatto è ben gestibile sia come corsa totale, sia come sensibilità del secondo tempo, che come peso di sgancio. Se la regolazione risulta già ottimale così come esce di fabbrica, lo stesso non si può certo dire della fluidità e della pulizia della corsa. Dalla rete si apprende che il pacchetto di scatto CD che equipaggia le Air Arms springer (CD sta per Computer Design) necessita di una buona lucidatura dei piani di scatto per poter essere considerato all'altezza dei migliori congegni di scatto della concorrenza. E quando si dice “i migliori pacchetti di scatto”, nel campo delle springer, ci si riferisce solo ed esclusivamente al Rekord di Weihrauch. Mi era già capitato di imbattermi in Air Arms con lo scatto piuttosto ruvido, anche lo scatto della mia attuale TX200 era così, e molto spesso ne ho letto in rete. Lo scatto che equipaggia il mio esemplare di Pro Sport, però, era talmente ruvido e spiacevole nella corsa del primo tempo, da risultare imbarazzante. Non dico che le carabine cinesi abbiano uno scatto migliore, ma di sicuro una qualunque carabina ad aria compressa di marca europea, spagnole comprese, è dotata di uno scatto migliore. E questo su una carabina che costa il doppio rispetto a quelle delle altre marche, o meglio, costa il doppio rispetto alle migliori carabine delle altre marche, direi che è inaccettabile. Se non fosse che ho aspettato l'arma per mesi e mesi, non avrei dovuto ritirarla e farla rispedire indietro all'importatore. Avendo già esperienza in merito, e conoscendo bene il problema e come risolverlo, ho preferito tenermi l'arma e rimediare da me. Uno smontaggio delle leve di scatto e una buona lucidatura dei punti di contatto e il grilletto della Pro Sport è diventato leggero e sensibile come una piuma. Però da solo questo problema merita la bocciatura in pieno dell'arma, vanificando tutto ciò che c'è di buono e di bello nella carabina, e vi assicuro che c'è tanto di buono e di bello nella Pro Sport. Le tre leve che compongono l'interno pacchetto di scatto, per altro molto simili a quelle che sono dentro al Rekord di Weihrauch, sono montate dopo assere state tagliate, senza essere sottoposte ad alcun tipo di levigatura o trattamento. Una cosa oscena, indegna di una carabina di rango quale dovrebbe essere una Air Arms. Se non avete manualità, o semplicemente volete acquistare un'arma già pronta "out of the box" (e sarebbe questo il caso, visto il prezzo!), questa carabina non è certo la scelta giusta.
Air Arms Pro Sport
Il ponticello in alluminio anodizzato, di disegno moderno, largo, massiccio, protegge bene il grilletto. Si notano segni di lavorazione sotto l'anodizzatura.
Air Arms Pro Sport
Il grilletto è dorato e arcuato. Uno stile che si adatta perfettamente ad una carabina da caccia. Esteticamente molto bello.
Air Arms Pro Sport
Sono presenti i due grani di regolazione dei due tempi che determinano lo sgancio. Lo scatto è del tipo a due tempi completamente regolabile. Per regolare il peso di sgancio è necessario togliere la guardia del grilletto.
Air Arms Pro Sport
Purtroppo lo scatto è la parte meno riuscita dell'intera arma. L'ho trovato molto ruvido, soprattutto nella corsa del primo tempo. Sebbene gestibile e ben regolato di fabbrica, necessita assolutamente di smontaggio e acuratizzazione. Dopo la lucidatura dei piani, lo scatto risulta leggero, vellutato e sensibile, tra i migliori della categoria, ma così come esce dalla scatola è veramente pessimo. Nonostante il prezzo decisamente alto la Air Arms Pro Sport non può certo definirsi un'arma già pronta "out of the box".
Air Arms Pro Sport
Completa la parte meccanica la sicura passante, in stile Weihrauch. La sicura è ad inserimento automatico, e si attiva quando la leva di armamento arriva a fine corsa, subito dopo aver armato lo scatto. Esattamente come accade con le Weihrauch, bisogna fare attenzione a tirare completamente la leva fino a fine corsa, per consentire il corretto ingaggio della sicura. Può accadere infatti di riuscire a caricare la carabina senza che la sicura sia entrata in funzione. Un motivo in più per tenere con forza la leva di armamento durante il caricamento del pallino in canna. La sicura va poi disinnestata manualmente premendo la parte sporgente più larga con il pollice, dopo aver puntato l'arma contro il bersaglio. L'estremità opposta del perno passante che forma la sicura, quello di minore sezione, è colorato in rosso, e quando fuoriesce dal corpo dell'arma indica al tiratore che la carabina è pronta ad esplodere il colpo presente in canna.
Air Arms Pro Sport
La sicura è del tipo passante. Si innesta automaticamente quando la leva di carica arriva a fondo corsa, immediatamente dopo aver effettuato l'aggancio del pistone con lo scatto.
Air Arms Pro Sport
A sicura inserita, la parte destra verniciata di rosso non risulta visibile.
Air Arms Pro Sport
La sicura si disinnesta con il pollice. La parte verniciata in rosso che protrude verso l'esterno, è il segnale che l'arma è pronta a fare fuoco.
Air Arms Pro Sport
Le bruniture e i particolari
Ineccepibile la brunitura delle parti esterne. Di un bel blu/nero profondo, sembra più la brunitura di un revolver anni settanta, piuttosto che la finitura di una carabina ad aria compressa. Impeccabili anche le scritte originali incise con un carattere sobrio ed elegante sul lato destro dell'arma, che riportano la dicitura del marchio, "Air Arms", del modello "Pro Sport" e la provenienza "Made in England". Tutto molto semplice e raffinato. Sempre sul lato destro appena davanti alla culatta è inciso al laser il calibro dell'arma, ".177 Cal (4,5 mm)", mentre sul lato sinistro è punzonato il numero di serie. Per il mercato italiano è presente il numero del, ormai ex, catalogo nazionale, inciso al laser sotto al ponticello.
Air Arms Pro Sport
Le scritte sono incise con caratteri sobri ed eleganti.
Air Arms Pro Sport
Le bruniture sono nere e profonde, le superfici lucidate a specchio.
Air Arms Pro Sport
Prime impressioni di tiro
Un vero e proprio laser. Seguiranno sicuramente altre prove più approfondite, ma come primo riscontro mi sono trovato di fronte ad un'arma veramente molto precisa. Ho provato a confrontare i risultati ottenuti alla distanza di poco più di 36 metri, con quelli di una PCP full di potenza simile, che mi è stata messa a disposizione da un conoscente, e devo dire che i risultati sono stati all'incirca gli stessi. Lo sparo dell'arma è del tutto piacevole, secco, potente, ma per nulla eccessivo. Sparando all'aperto si sente soprattutto il rumore meccanico di pistone e molla, mentre il botto del pallino che fuoriesce dalla canna è perfettamente attutito dalla lunga camera di espansione integrata nella canna. Si ode un leggera vibrazione della molla una volta partito il colpo, ma grazie alle anellature e alle bottonature non si avverte alcuna vibrazione del corpo della carabina. Il rumore e le sensazioni dello sparo sono decisamente piacevoli, il contraccolpo molto contenuto a tutto vantaggio della precisione di tiro. Come tutte le carabine springer necessita di un certo numero di colpi di riscaldamento, prima di esprimere la piena precisione. Alla distanza di 25 metri, decisamente impegnativa per le nostre armi ad aria compressa depotenziate, necessitano solo due colpi di riscaldamento, prima di iniziare a colpire con infallibile regolarità il centro del bersaglio. Segno inequivocabile che 25 metri è una distanza un po' troppo limitata per una carabina da 20 joule. A questa distanza uscire fuori dall'unico buco è veramente molto raro, e il tiro diventa ben presto noioso. Un po' più impegnativo il tiro oltre i 35 metri, mentre la distanza ideale alla quale cimentarsi è sicuramente quella dei 50 metri.
Air Arms Pro Sport
A soli 25 metri la carabina risulta assolutamente infallibile. Nel peggiore dei casi si ottiene un foro unico di circa 1 cm. Ho potuto notare che la carabina necessita di un "rodaggio" di circa 20 colpi ad ogni sessione di tiro, prima di esprimere la massima precisione, ma alla distanza di "soli" 25 metri si centra il bersaglio fin dal primo colpo, senza particolari problemi.
Air Arms Pro Sport
Passando a 36,5 metri (40 yarde fa più figo) le cose si complicano un po', ma non troppo. All'incirca sono gli stessi risultati che ho ottenuto utilizzando una PCP full "depotenziata" a 16 joule o poco più. Le rosate sono state ottenute in presenza di vento utilizzando un rest commerciale riempito di materiale morbido.
Air Arms Pro Sport
Air Arms Pro Sport
Altra selezione di rosate ottenute a 40 yarde. Questa volta ho utilizzato la sacca da tiro. Non ho ancora deciso quale dei due supporti risulti il più gradito alla Pro Sport, se la sacca o il rest.
Air Arms Pro Sport
Un esercizio in grado di mettermi in crisi; sparare sdraiato a terra. La carabina va ricaricata, va tolta dall'appoggio e riposizionata ad ogni colpo. La posizione è scomoda, e la mano che spara stringe più saldamente l'impugnatura per trovare una maggiore stabilità, per cui è quasi impossibile non strappare. A 25 metri le rosate sono comunque strettissime.
Air Arms Pro Sport
Un primo tentativo a poco più di 46 metri, la distanza maggiore che sono riuscito a "ricavare", con un po' di fortuna, rimanendo comunque seduto al tavolo di tiro appoggiato al rest. Nonostante il vento veramente molto forte, le rosate, di 10 colpi, sono larghe 3 centimetri. Si può sicuramente migliorare.
Air Arms Pro Sport
A 45 metri con i JSB Exact. Trattandosi dei primi tentativi posso ritenermi soddisfatto.
Air Arms Pro Sport
Da tenere d'occhio i JSB Exact Heavy, la versione pesante dei pellet Ceki. Al momento in cui scrivo ne ho sparati giusto una decina, cinque dei quali hanno prodotto questa rosata. Non male davvero, con un po' di allenamento questa carabina dovrebbe fare faville.
Air Arms Pro Sport
Ho inizialmente utilizzato gli ottimi diabolo H&N Barracuda match, con i quali ho ottenuto interessanti raggruppamenti, per poi passare ai soliti JSB Exact, che mi sono parsi più precisi, soprattutto nella versione pesante da 0,67 grammi. Il vantaggio di utilizzare la gamma dei pallini JSB Exact è quello di poter passare da una grammatura ad un'altra, 0,51 grammi per gli "Express", 0,547 per quelli normali e 0,67 per gli "Heavy", senza dover ogni volta dover attendere la giusta "impiombatura" della canna prima di avere la massima precisione, in quanto la lega con cui sono prodotti i vari tipi di diabolo è presumibilmente sempre la stessa. Una prima misurazione di velocità ed energia, ottenuta utilizzando il Combro, ha decretato la superiorità dei JSB Exact Heavy, che riescono a spremere quasi completamente i 20 joule dichiarati dalla casa, con valori di deviazione standard e di scarto estremo degni più di una PCP regolata che non di una carabina springer.
Air Arms Pro Sport
Alcune piccole prove cronografiche utilizzando il Combro. I Barracuda Match sono i pallini che ho utilizzato fino ad ora per le prove. Ne ho sparati poco più di una scatola, raggiungendo buone concentrazioni di rosata.
Air Arms Pro Sport
Gli Exact "normali" hanno prodotto rosate ai 25 metri veramente impeccabili. Devo ancora valutarli bene a distanze maggiori. Sono quelli che hanno sviluppato la media energetica minore. Avevo già potuto notare che si tratta di diabolo che danno il meglio alle velocità basse tipiche delle depotenziate a 7,5 joule, mentre a velocità maggiori perdono un po' di smalto.
Air Arms Pro Sport
I più promettenti sembrano i JSB Exact Heavy da 0,670 grammi, che riescono a sviluppare quasi completamente l'energia prevista oltre ad aver segnato una costanza degna di una PCP regolata. Seguiranno prove più dettagliate con lo Shooting Chrony su un maggior numero di colpi.
Air Arms Pro Sport
La versione leggera dei JSB Exact da 0,51 grammi sviluppa una velocità di circa 270 m/s, esattamente il limite dichiarato dalla casa. Li ho trovati un po' erratici sul bersaglio, forse si destabilizzano a causa appunto della velocità elevata.
Air Arms Pro Sport
Conclusioni
Lasciano un po' l'amaro in bocca alcuni particolari non troppo curati, quali la ruvidità dello scatto, la mancata lucidatura del cilindro scorrevole e i segni di lavorazione lasciati sotto l'anodizzatura del ponticello. Particolari che denotano la volontà, o la necessità, da parte dell'azienda produttrice di risparmiare sui tempi di lavorazione, con inevitabili conseguenze sulla qualità del prodotto. Certo, se si può sorvolare su qualche segno di utensile poco visibile o su alcuni particolari antiestetici, non è giustificabile consegnare al cliente finale un'arma nuova con lo scatto malfunzionante. Messo a posto il contenuto della scatola di scatto, la Pro Sport si è rivelata per quello che deve essere; un vero e proprio cavallo di razza. La canna intubata e flottante non solo la rendono splendida ed elegante nelle forme, ma garantisce anche una precisione superiore. Lo scatto leggero, sensibile e prevedibile (ma solo dopo averlo sistemato) rendono semplice infilare un colpo dentro l'altro. L'azione dolce ed immediata, la totale assenza di vibrazioni e contraccolpi ne fanno un'arma godibilissima e facile da utilizzare. Occorre solo un minimo di assuefazione al particolare sistema di caricamento, e la Pro Sport manterrà tutte le aspettative, che un'arma di nicchia e di culto come questa promette all'acquirente. Alla fine l'unica vera nota dolente rimane il prezzo: con quello che costa una Air Arms Pro Sport ci si comprano due Weihrauch HW 77.

Alessandro (2012)
 
Argomenti di interesse:
Norconia QB78 Magazine
Smontaggio Weihrauch HW 30S
Weihrauch HW 30S calibro 4,5 mm libera vendita

Non si tratta di un sito commerciale di vendite on-line.
Nessuno degli oggetti descritti è messo in vendita su questo sito.
Sito amatoriale a solo carattere divulgativo e informativo.
Tutti i diritti dei marchi presenti all'interno del sito appartengono ai legittimi proprietari.
Non si intende infrangere alcun diritto d'autore.
L'autore si impegna a rimuovere nel più breve tempo possibile, tutte le fotografie, disegni e grafici, che siano stati presi dalla rete, qualora i legittimi proprietari ne facciano esplicita richiesta.
Umarex Colt 1911-A1 Dark Ops
NEWS
13/10/2013. Dopo quasi un anno di attesa sono state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana Serie Generale - n. 234 del 5-10-2013 le ultime catalogazioni riguardanti le armi a modesta capacità offensiva. Molte sono le novità. ... (continua ...)
13/11/2012. Apparse sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana Serie Generale - n. 261 del 8-11-2012 le ultime catalogazioni riguardanti le armi a modesta capacità offensiva. Per gli amanti del tiro dinamico, simulato in versione 4,5 mm BB a CO2, la Tanfoglio importa direttamente ... (continua ...)
30/08/2012. Finalmente, quando ormai non ci speravamo quasi più, sono apparse sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana Serie Generale - n. 201 del 29-8-2012 le ultime catalogazioni riguardanti le armi a modesta capacità offensiva. Interessantissime novità per tutti coloro ... (continua ...)
06/07/2012. Voglia di Black Gun ad aria compressa? Al recente Exa, la TFC ha presentato questa interessantissima riproduzione del ormai arcinoto M4. Funzionamento a pompa, PCA multistroke, canna rigata, questo Crosman M4 in calibro .177, oltre ad avere una linea molto fedele ... (continua ...)
06/07/2012. Definita come il "Santo Graal" dagli appassionati di aria compressa, la FX Indipendence è una carabina ad aria precompressa, con serbatoio caricabile tramite pompa incorporata all'interno della stessa arma. Qualcuno potrebbe obbiettare che si tratta semplicemente di ... (continua ...)
Images Gallery
Idee, appunti e spunti dal Web
Come viene influenzato il tiro dalla presenza di vento? Scopriamolo sul sito FTI Campania.

Effetti del vento sul tiro

Just Pistol è uno dei più autorevoli siti di recensione di armi soft-air. Questo è il suo blog, dove vedere tutte le ultime novità.

Just Pistols Blog

Se vi piacciono le pistole, ecco un pagina piena zeppa di wallpapers stupendi.

Ken Lunde's Pistol Wallpaper Pages

Conoscete il polacco? Mi sa di no, vero? Pazienza, tanto questo sito è ricchissimo di foto e di prove di armi ad aria compressa.

www.airguns.budu.pl
Dal sito American Airguns una descrizione della fasi per il tuning della scatto Rekord, che equipaggia le carabine a molla Weihrauch.

General Rekord Trigger
VISUALIZZA TUTTI I LINKS

Commenti

Ernestosparaleto
09 Nov 2013, 11:39
Mi sembra di capire che siete tutti felici possessori di Pro sport in 4,5.
Be nel caso ci fosse un'altro come me con una Pro sport in 5,5........si faccia sentire.

Buona giornata a tutti.

Alessandro
08 Nov 2013, 06:29
Ho chiesto per cortesia, di NON parlare di pest control su questo sito.

In privato ognuino fa quello che pare a lui, ma questo è un sito pubblico, e in Italia sparare agli animali con la armi ad aria compressa è VIETATO (per fortuna).

ciao
Ernestosparalesto
07 Nov 2013, 22:28
Io questo non l'ho proprio capito.
Alessandro
07 Nov 2013, 07:15
Non ho esperienze sul 5,5 mm, ma la cosa è molto più semplice di come sembra. Si comprano un po' di pallini, anche le confezioni test, si piazza il bersaglio alla distanza voluta, 50 metri, e si prova. Quelli che raggruppano meglio sono con buona probabilità i pallini migliori per la nostra carabina, o perlomeno un punto di partenza.

E' presumibile che i 280 m/s siano ottenuti con pallini da 0,49 grammi. Io uso esclusivamente JSB Exact Heavy da 0,67 grammi, che mi danno velocità tra i 230 e i 240 m/s. Pallini più leggeri danno risultati pessimi a 50 metri. Evidentemente sopra ad una certa velocità il pallino si destabilizza troppo.

Purtroppo in Italia il .22 viene sottovalutato nelle springer. C'è questa teoria che servano un sacco di joule. In Inghilterra lo usano abitualmente anche con armi da meno di 20 joule. Secondo me, invece, per sparare a 50 metri è probabilmente da preferire al 4,5 mm, proprio per la maggiore stabilità del pallino in volo.

Alessandro
Ernesto
07 Nov 2013, 00:07
Buona sera a tutti,

Ho letto con attenzione tutte le varie considerazioni su questo modello di casa AirArms, purtroppo però quasi tutti riferiti alla versione in calibro 4,5.Nessuno ha esperienze con la versione in 5,5? Mi piacerebbe condividere esperienze in particolare modo su marca, tipo e grammatura del pallino ideale che personalmente ognuno ha trovato e sperimentato.

Graditi consigli.
sportime/renzo
25 Set 2012, 12:30
La mia prova è stata fatta con i Baracuda Match in cal.4,52 da 0,69g, un pallino che ho trovato ottimo sulle full a LD, come per esempio la diana 56 TH che uso spesso per divertimento per far saltare tutto ciò che prende con i suoi 26j.
Ritornando alla pro sport, dici bene Alessandro quando dici che è una carabina sofisticata, elegante, non credo ve ne siano altre che possono vantare questi pregi nell'insieme.
Condivido con te il discorso che non serve ottiche con ingrandimenti eccessivi, io normalmente uso il 12x o massimo 16x.
Non condivido certe pubblicità su ottiche per AC il discorso dell'illuminazione, per me inutili, senza contare che il regolatore dell'illuminazione da un aspetto sgraziato all'ottica stessa.
Se hai tempo fai una prova con i rws superdome poi fammi sapere.

ciao renzo
Alessandro
24 Set 2012, 17:58
Gli RWS Superdome non li ho provati, essì che ne avevo una scatolina. Siccome mi hanno sempre dato risultati scadenti con le depo, non ho pensato di provarli con la Pro Sport. I Barracuda Match li ho pesati. 0,68 grammi scarsi (tipo 0,676 su una media di 10 pallini pesati alla volta). Altre scatole mi avevano dato più di 0,69 grammi, e meno di 0,67. Sono precisi, ma ho notato che il peso effettivo varia molto da scatola a scatola. Tanto per fare un esempio, ho provato una scatolina di "diabolo Barracuda" (senza match) che non sono selezionati, e se ne vanno da tutte le parti, tranne che sul bersaglio, perché non ce ne sono 2 che hanno lo stesso peso dentro la scatola.

Per l'ottica puoi prvare un attacco più alto per avere più spazio per le dita.

Se no, non vedo altre alternative che montare una 4-12 specifica per l'aria compressa. Al momento monto una Nikko Stirling Gold Crown 3-9x44, che avevo, e mi trovo benissimo, meglio che con la Hawke Nite-eye. Alla fine, se non si fanno gare di field target, gli ingrandimenti alti non servono. Io le mie ottiche le uso sempre a 12x, raramente arrivo ad usarle 16x. Sto valutando l'idea di prendere una Hawke AirMax per la Pro Sport.
sportime/renzo
24 Set 2012, 10:41
Purtroppo il problema del caricamento pallino è solo mio avendo le dita della mano un po' grosse, pertanto se non ho sufficente spazio attorno ho delle difficoltà.
Sull precisione di tiro sarà una mia impressione, ma sul discorso del pallino migliore si dovrebbe anche considerare il tiratore, il modo di agire.
Ho fatto delle prove di tiro provando 22 tipi di pallini diversi.
I migliori per me: a 25m gli HN Match Kulgen 0,54g cal.450 - con una velocità media di 283m/s.
A 50m, gli RWS Superdome 0,54g cal.4,50 - con una velocità media di 282m/s.
Gli HN Baracuda Match 0,69g cal.4,52 - con una velocità media di 247 m/s, (ho visto che tu hai usato i Baracuda da 0,60g cal.4,50).
Per curiosità ho riscontrato il pallino più veloce, è stao un vecchio pallino Geco Superpoint rws 0,50 cal.4,50 292m/s.
Altra curiosità ho provato gli AA Diabolo Field 0,547g cal.4,52 velocità 265m/s, meno preciso degli altri.
Ho notato delle differenze di velocità fra le mie prove e le tue, sicuramente perchè la mia è ancora "nuova".

ciao renzo
Alessandro
24 Set 2012, 07:35
Per quanto riguarda l'ottica, anche io sono in crisi. Quella che ho messo si è rotta nonostante l'attacco ammortizzato. Probabilmente difettosa, ma in ogni caso quando ritornerà riparata non la monterò più. LA tua però è adatta. Io non la presi per via del peso eccessivo. La lunghezza non è un problema, la finestra di caricamento la puoi tranquillamente coprire.

Per caricarla devi fare finta che sia una Diana 52!!! Fidati, fai così e risolvi tutti i problemi, anche quelli relativi all'ottica. all'inizio io neppure riuscivo a caricarla nel sistema classico.

Prendi la carabina per l'impugnatura con la mano SINISTRA, e la appoggi sul fianco, in modo che la leva di caricamento sia a destra. A questo punto con la destra la sganci e la tiri all'indietro come se fosse una sideleve, e non una underlever. Una volta tirata la leva, e avrai fatto uno sforzo ridicolo, ti ritrovi la finestra di carica spalancata davanti agli occhi, perché la finestra d'armamento è tutta sul lato destro. Prendi il pallino con la sinistra, mentre la destra tiene la leva, e lo infili in canna. L'ottica può stare dove vuole, non da fastidio, quindi rimettila nella giusta posizione.

Prima o poi farò un video su come caricare la Pro Sport, perché in effetti può dare problemi.

Riguardo alla precisione, è ottima, ma ci vogliono i JSB Exact HEAVY, per forza. Gli Exact normali ultimamente mi paiono un po' imprecisi. A 25 metri vanno ancora bene, ma a 50 sono un disastro. Con i JSB Exact Heavy non supero mai i 2 cm di rosata ad una cinquantina di metri, ma molto più spesso sono 1,5 cm, e a volte anche meno.

Rispetto alle depo, va un po' studiato l'appoggio. Insomma la springer full è doversa dalla depo a cui siamo abituati, bisogna un po' iniziare daccapo.

ciao
Alessandro
sportime/renzo
23 Set 2012, 18:32
Per averla ho sofferto un po', l'ho ordinata (20j) tramite un'armeria della mia zona dall'importatore ufficiale "Domino".
Ho fatto delle prove ricavando delle valutazioni "personali".
Come qualità è ottima, ha una precisione abbastanza costante.
Pensavo che il caricamento della molla (e ci speravo) fosse più sostenibile come sforzo, bisogna un po' prenderci l'abitudine, solo che dopo una serie di tiri incomincia a stancare il braccio.
Un problemino che ho riscontrato è stato scegliere un'ottica, alla fine ho montato una Hawke Sidewinder 30 6-24x56 MD.
Purtroppo l'insieme carabina ottica non è stato dei più felici per via della lunghezza dell'ottica (405mm), che va a coprire parte delle feritoia di caricamento pallino, e per un compromesso l'ho montata abbastanza indietro verso il calcio, levando spazio per l'appoggio della guancia per mettere a fuoco.
Dico questo caro Alessandro per chiederti un consiglio per un'ottica più concigliante, che sia abbastanza buona ma non molto lunga.
Salutoni renzo
Alessandro
21 Set 2012, 19:07
Queste sono cose che non ho modo di sapere. Le Air Arms springer non si trovano facilmente, entrambe quelle che ho le ho dovute ordinare in armeria, senza prima poterle vedere e valutare prima.

La scelta è stata del tutto teorica. In favore della Pro Sport, rispetto alla TX 200 ho valutato il vantaggio dato dalla canna più corta ma soprattutto flottante, e del cilindro bottonato e anellato. Poi però nella pratica la precisione effettiva dell'arma è più che altro dovuta alla bontà degli accoppiamenti meccanici e della costruzione. In pratica alla casualità di quanto avviene in officina.

Alla stessa maniera ho valutato la scelta del calibro. Con "soli" 20 joule ho preferito il 4,5 mm, per avere un range di velocità tra i 230 e i 270 m/s a seconda del peso del pallino. Mentre con il 5,5 sarei stato intorno ai 180 - 200 m/s, sempre variando il peso del pallino.

Ma ripeto, la scelta è stata del tutto valutata a tavolino, non è stata frutto di prove pratiche.

ciao
Alessandro
Enzo
21 Set 2012, 09:05
Ciao Alessandro,

complimenti innanzitutto per la recensione approfondita.
Cortesemente volevo chiederti due informazioni:

1) A parità di distanza (intorno a 40 metri), calibro (4,50 mm) e potenza , i 9 cm in più che ha la canna della TX200 MK3 si vedono in termini di precisione?
2) In caso di calibro 5,50 mm e massima potenza (20 Joule) com'è il divario fra le due carabine inglesi?

Grazie,
Enzo
sergio1949
02 Giu 2012, 14:11
che dire, la carabina l'ho vista e toccata con mano, e devo dire che è magnifica, la recensione l'ho letta un po' di corsa, ma ora la rileggerò con calma, ma mi sembra ottima come al solito.
Complimenti.
Ciao Sergio.
Alessandro
02 Giu 2012, 12:21
Grazie mille. Aspettiamo tutti le prove e le foto delle tue nuove carabine. :)

ciao
Alessandro
Fabio/Sniper70
02 Giu 2012, 06:35
bravissimo Alessandro

con questa recensione ti sei superato

ottima ben fatta e tante bellissime foto e dati

un grosso abbraccio dalla Puglia

Fabio/Sniper70
Alessandro
01 Giu 2012, 06:31
E' un'ottima carabina. Ieri, con i JSB Exact Heavy a 45 metri ho fatto rosate che andavano da 2,5 a 1 cm a seconda che ci fosse vento o meno. Veramente ottima.
Frank68
31 Mag 2012, 23:05
Ben fatto Alessandro,davvero una bella recensione!!
*Nome:
Email:
Notifica di nuovi commenti a questo articolo
Nascondi la mia email
*Commento:
 
 
Powered by Scriptsmill Comments Script
Per informazioni, consigli, precisazioni o quant'altro potete lasciare un messaggio. Risponderò appena mi sarà possibile. Vi chiedo gentilmente di prestare attenzione alla pagina in cui inserite i vostri messaggi. Per una maggiore coerenza, inserite le vostre domande all'interno delle pagine che trattano l'argomento specifico, oppure sulla Home Page. Per mancanza di tempo non mi è possibile rispondere più volte alla stessa domanda, quindi è importante che ricordiate la pagina su cui avete inserito la vostra richiesta, in modo da poter leggere la risposta. Inserendo l'indirizzo email verrrete automaticamente informati dei nuovi messaggi. L'indirizzo e-mail rimarrà nascosto, in modo da evitare lo spam.

Siete cortesemente pregati di non fare alcun riferimento a pratiche illecite. I messaggi riguardanti argomenti illegali, verranno rimossi senza dare alcuna spiegazione.
 
 
 
 
 
 


 
 
 
 
Raccolta di
termini tecnici, definizioni e curiosità
del mondo delle armi
0...9 - A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
 
F
 
G
 
H
 
I
 
J - K - L
 
M
 
N - O
 
P - Q
 
R
 
S
 
T
 
U-V-W-X-Y-Z